PIZZAIOLI MUSICANTI

Ci siamo "fatti grandi", due forni, cucina più ampia e spazi molto più grandi.

chiama ora

Tu sei qui

Pizza verace: l’unica pizza possibile!

La pizza napoletana verace è stata riconosciuta nel 2010 come STG, Specialità Tradizionale Garantita, dall’Unione Europea. Nel 2017, invece, è diventata Patrimonio Unesco, in qualità di patrimonio immateriale dell’umanità.

Sulle origini del suo nome e della sua tradizione abbiamo discusso a lungo, ma cos’è che rende la pizza verace napoletana così unica nel suo genere? Perché è l’alimento più riconducibile all’Italia e all’italianità in assoluto?

L’impasto della pizza verace

La pizza è realizzata con un impasto molto simile a quello del pane, senza grassi e composto da farina doppio zero, acqua, sale e lievito. L’impasto deve essere morbido, elastico e deve avere una lunga lievitazione, il suo cornicione deve essere soffice e spesso, almeno uno o due centimetri, mentre al centro deve essere liscia, sottile, alta non più di tre millimetri. In forno ci deve stare molto poco, un minuto, un minuto e mezzo al massimo, e il forno deve essere a legna e – soprattutto – molto caldo.

Il condimento giusto

I tradizionalisti, quelli che sostengono la pizza verace per eccellenza, sostengono che i gusti della pizza debbano essere sempre e solo due, margherita e marinara. Ma il bello delle tradizioni è che si possono contaminare e miscelare alle tradizioni altrui – così come ai loro gusti, perché no. Ecco, quindi, che alle tradizionali pizze margherita e marinara si aggiungono pizze di ogni tipo, forma e sapore… sempre senza dimenticare la tradizione, ovviamente.

Una delle grandi specialità della cucina napoletana recente, ad esempio, vede la tradizione del cornicione ripieno di ricotta, una vera prelibatezza che non avremmo oggi senza, appunto, le sperimentazioni di ieri.

eventi speciali

Festeggia i tuoi eventi da Overe'! Cosa aspetti?

prenota subito il tuo tavolo